A cosa serve il marketing? A suonare nel posto giusto

Pubblicato il giorno 20-02-22
scritto da Nicola Di Grazia

 

Il denaro non si trova nel prodotto o nel servizio.
Fino ad un certo punto può esser vero che i guadagno sono questione della qualità del prodotto.

Ma dopo che hai raggiunto un certo livello di competenza, il vero profitto viene dal modo in cui fai marketing.

A cosa serve il marketing: l'esperimento con un violinista

É un esempio di quanto asserito, l’esperimento fatto con il violinista più famoso al mondo: Joshua Bell.

a cosa serve il marketitng

L'esperimento della metropolitana

Egli suona uno Stradivari del 1700 ed è stato calcolato che Bell guadagna una media di $1000 al minuto, quando suona in concerto.

Nel 2007 il Washington Post propose a Bell questo esperimento: suonare ad una fermata di metropolitana per 1 ora.

Risultato: alla fine guadagnò solo 32 dollari.

Perché? Nonostante lo Stradivari e la qualità di esecuzione, quindi un prodotto eccezionale, il marketing non c’era in quell’occasione.

Mancava una delle 4P: il place, ovvero la scelta giusta del posto, la location. Mancava anche la P di promotion: sui giusti canali di comunicazione.

Quindi: il denaro non si trova nel prodotto. Si trova nel marketing.

Condividi questo articolo
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram