Pagina o sito offline per solo pochi giorni? Google lo deindicizza subito

Pubblicato: 20-12-21, da Nicola Di Grazia
[responsivevoice_button rate="1" pitch="1" voice="Italian Male" buttontext="LEGGIMI IL TESTO"]
social

Per Google, la tua pagina verrà deindicizzata se il tuo sito è trovato offline, non funziona, per un paio di giorni.
Lo ha affermato John Mueller, senior Webmaster Trend Analyst di Google, parlando di come evitare di avere una pagina "retrocessa" sulla ricerca di Google.

Pagina deindicizzata: cosa significa?

Deindicizzare significa che il contenuto di una pagina web rimane in rete, è pubblicato, ma non è raggiungibile tramite i motori di ricerca. O comunque, la pagina perde significativi posizioni nei risultati di ricerca (SERP) e si troverà in una collocazione quasi introvabile su Google. Viene retrocessa in serie Z, in pratica.

Sito web inattivo: l'impatto nella SEO

google expertIl 10 dicembre '21, John Mueller (foto) ha riportato alcuni importanti aggiornamenti per gli specialisti SEO e gli esperti di marketing digitale, durante un meeting SEO di Google Search Central.

Durante l'incontro, Mueller ha risposto ad una domanda di Aakash Singh, che ha chiesto come ridurre i potenziali impatti SEO mantenendo il loro sito web inattivo, per una settimana o due, mentre correggevano alcuni bug.

La risposta è stata chiara. E potrebbe sorprendere altri specialisti SEO. Secondo Mueller, se il tuo sito web è inattivo per alcuni giorni, verrà deindicizzato dal motore di ricerca.

Ciò avviene perché Google potrebbe cercare di fornire risultati pertinenti per l'utente, non pagine con errori o mancanti, come la tua, nel caso fosse offline.

Come evitare di essere deindicizzati

Ecco alcuni punti importanti che dovresti conoscere, in modo da poter ridurre l'impatto di sito offline, sulle tue strategie SEO:

Continuo controllo

Controlla sempre se le tue pagine funzionano correttamente e siano online (può aiutare in questo il plugin Broken Link Checker per WordPress). E assicurati che non ci siano bug. Per questo è utile pianificare ispezioni ricorrenti per tenere aggiornato il sito web;

Ripara velocemente

Ripara le cose il più velocemente possibile.
Se hai bisogno di correggere qualcosa sul tuo sito web, prova a farlo entro un giorno e utilizza un codice 503.

Il codice 503 segnala ai motori di ricerca di tornare presto perché la pagina o il sito sono inattivi solo per un breve periodo: così Google "saprà" che si tratta di un'interruzione temporanea.

Nel caso di cambio di URL di una pagina

Può succedere che vuoi cambiare l'URL di una pagina che è già indicizzata. Per non perdere la sua indicizzazione devi allora usare un plug-in che gestisce i redirect di tipo 301 (indica che una pagina che prima si trovava a una determinata URL ora si trova su un'altra, in maniera permanente).

E sopratutto devi segnalare subito a Google (via Search Console) del cambio di URL.

Attenzione all'avviso "work in progress"

work in progessSe si tratta di una manutenzione pianificata o la pagina è inattiva, un'altra cosa che puoi fare è seguire il consiglio di Mueller: "crea una versione statica delle pagine e mostrala durante il periodo di manutenzione".

Evitare quindi di esporre nel sito una scritta "Work in progress" e basta. Come ho trovato, poco fa, in un sito di cui mostro la scritta.

Condividi questo articolo
seo

Il tuo sito web ha poche visite?

Migliora il suo posizionamento: chiedi una consulenza SEO.

I 5 articoli più letti

Podcast

Gli strumenti favoriti di web marketing

Gestione SEO logo di Seozoom
Wordpress

wordpress

Google Ads

Google Ads

Per la gestione social Gestione social memdia
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram