Le 7P marketing mix per creare la strategia in una impresa di servizi

Quando si crea una strategia, qualsiasi impresa deve essere a conoscenza di 4 variabili nel mercato, chiamate le 4P o marketing mix. Sono i punti cardinali del marketing: si deve definire il prodotto, il prezzo, il luogo della distribuzione (place), la promozione/pubblicità.

Nel marketing dei servizi le cose si complicano

Nel mercato dei servizi, le 4P aumentano. Sono quasi il doppio! Si parla delle 7P.

Ma andiamo con ordine: cosa sono le imprese di servizi?
Non c’è una linea di demarcazione netta tra imprese di servizi, imprese di consumo o industria. In prevalenza, un’impresa di servizi vende un bene intangibile, che non si può immagazzinare.
Il suo marketing è spesso più complesso, perché non si può mostrare il prodotto finito.

Ad esempio, come può un fisioterapista mostrare il risultato finale del suo trattamento? O un ristorante garantire una bella esperienza all’interno del proprio locale?
Non può sul singolo cliente, almeno fino alla fine della performance professionale.

Marketing di imprese di servizi, 7p marketing mix

Le 7P del marketing mix nei servizi

Hai un ristorante, uno studio medico, sei un architetto, un avvocato, una scuola di formazione, una impresa sociale? La tua attività è nel ramo servizi: per visualizzarne la struttura di marketing, ti suggerisco di definire queste 7 variabili di mercato:

  • Persone:
    Oltre a definire chi è il cliente ideale, nei servizi acquista importanza anche chi è aldilà del “bancone”. Si deve comunicare il fattore umano legato alla prestazione del servizio, perché tra venditore e compratore si instaura una relazione che può andare oltre il normale rapporto Impresa-cliente.
    Per questo, per il titolare dell’azienda è utile approfondire le tecniche di personal branding, per il personale interno è importante essere coinvolti nelle linee di brand e marketing, con azioni di internal marketing.
  • Prodotto:
    Il prodotto è un servizio. Quali necessità risolve? Quali promesse è capace di mantenere? Rispondere a queste domande in maniera convincente è importantissimo per iniziare a vendere. E per avere un posizionamento nel mercato.
  • Prezzo:
    Ovvero l’esperienza, tutto quello che comporta fare, da parte del cliente per ottenere il servizio. Incluso in tempo di attesa per essere serviti.
  • Placement:
    La distribuzione. Dove è prestato il servizio? Con quale facilità si accede al place?
  • Promozione e educazione (Promotion & Education)
    Nel marketing dei servizi buona parte della comunicazione è educativa e informativa, specialmente per acquisire nuovi clienti.  Ci sono certamente le campagne di pubblicità classica, ma resta fondamentale informare sui benefici del servizio, informare come è il processo di prestazione.
  • Processi:
    É importante averli definiti, per garantire qualità nel tempo. Ed è importante mostrare la “punta dell’iceberg” dei processi al cliente, sono la tua “formula magica”: il tuo modo unico di fornire il servizio che, altrimenti, sarebbe facilmente copiabile.
  • Prove sociali:
    Come un servizio è qualcosa di intangibile, le persone cercano prove evidenti che ne testimoniano la qualità: il marketing deve allora presentare case studies e testimonianze di clienti soddisfatti.
    video marketingvideo sono una scelta di comunicazione consigliata, quando l’obbiettivo è aumentare la credibilità di personeprocessi.
    Nel 2017 sono saliti da 3,3 a 4,4 milioni di utenti italiani che guardano video online ogni giorno, una crescita del 34% rispetto all’anno precedente (dati IAB)

Adesso, se ancora non l’avessi fatto, prendi carta, penna e giù, a definire le 7P del marketing mix. Buona strategia.

Entra in contatto

Telefona in orario d'ufficio (392 2833538) o contatta con il modulo.



Accetto il trattamento dei dati personali: saranno usati esclusivamente per darti una risposta. Qui trovi l'informativa completa della privacy.
Condividi questo articolo
  • 6
  •  
  •  
  •