Annunci a Pagamento Google Ads o Facebook Ads? Pro e contro [video]

Investire in annunci a pagamento deve far parte di una strategia di web marketing.

Infatti, ottenere un bel volume di traffico gratuito, con la SEO – l’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca – richiede mesi, se non anni. Questo vuol dire centinaia di ore di lavoro, per ottenere risultati tangibili. Queste ore di lavoro, hanno un valore economico minore rispetto ad avere traffico a pagamento?

E se il tuo sito web vivesse di sola SEO, dipenderebbe totalmente da Google: se cambiasse l’algoritmo a tuo sfavore (cosa possibilissima), il numero delle visite sarebbe pregiudicato.

Per questi due leciti dubbi, ha senso fare annunci Google Ads e/o Facebook Ads.

Ecco una breve guida, per chi ha piccoli budget e vuole scegliere la miglior opzione tra le due piattaforme.

Annunci a Pagamento: guarda il video di 2′ 48”

Trascrizione del video “Meglio Facebook Ads o Google Ads?”

Questo video interessa a chi sta valutando per la prima volta di fare pubblicità online a pagamento, su Facebook e Google. E pensa di investire un budget minimo, intendo circa 10-20 euro giornalieri. Cioè tra i 300 e 600 euro mensili.

Sotto questo budget io ti sconsiglio: è come mettere un manifesto in tutta la città e sperare che arrivino più clienti.

Bene, in questa situazione di budget minimo, diciamo sperimentale, la domanda che mi arriva spesso è: meglio fare annunci con Facebook Ads o Google Ads (ex Google Adwords)?

Google Ads pro e contro

Annunci Facebook Ads vs Google AdsTi consiglio di creare annunci Google Ads, cioè questi,

quando pensi che il tuo cliente sa bene cosa vuole.

Ovvero, quando il tuo cliente è un tipo “attivo”, sta cercando informazioni per risolvere un suo preciso problema. Se mi si rompe un tubo in casa, andrò probabilmente su Google a cercare “idraulico riparazione tubi”, piuttosto che andare su Facebook. Su Facebook, magari chiedo a qualche amico, ma questo è fuori dalle dinamiche di annunci a pagamento.

Come costi, gli annunci su Google sono generalmente più cari di quelli di Facebook Ads – con eccezioni come per Google Ads video. Ma in termini di CTR e numero di conversioni ottenute è Google ad avere la meglio. La sigla CTR, vuol dire tassa di click su un tot di annunci mostrati, è un numero che ci indica la performance di un annuncio.

Ad esempio, in una campagna in cui offrivo la creazione di siti web, la tassa CTR su Google è stata di 2,58%. Gli stessi contenuti su Facebook Ads hanno invece ottenuto un CTR di 0,50%.

Facebook Ads pro e contro

Ed allora, quando usare Facebook? Solo perché costa meno? No.

Su Facebook tendenzialmente le persone vanno per svagarsi, tessere relazioni. Non per cercare attivamente soluzioni. L’utente Facebook è più passivo.

Quindi Facebook è più adatto alle aziende che hanno bisogno di far conoscere il proprio Brand, oppure far conoscere un servizio di cui le persone non immaginano l’utilità.

Si può arrivare a vendere molto bene con Facebook, ma la campagna richiede qualche passaggio in più: ad esempio dei video annunci, poi un secondo passaggio con Facebook Lookalike per trovare il pubblico giusto.

Annunci a pagamento: in poche parole

Se devi vendere, è più diretto Google Ads: ha miglior qualità di traffico. Mentre se vuoi aumentare la tua visibilità, e poi vendere, conviene Facebook.

 

Condividi questo articolo
  • 81
  •  
  •  
  •